martedì 21 settembre 2010

Grande concorso! Trova le imprecisioni!

Mi hanno segnalato una ciof... volevo dire un articolo che merita un grande concorso a premi.

Il lettore che segnalera', motivandole, il maggior numero di caz... volevo dire imprecisioni, sara' assunto dallo SMOM con gratifica natalizia HAARPIZZATA di quarto livello.

Buon divertimento....

PS: si, lo so, e' molto piu' facile segnalare le affermazioni corrette...

Dettagli del post: HAARP, CLIMA E TERREMOTI: UNA ANALISI

HAARP, CLIMA E TERREMOTI: UNA ANALISI


Riceviamo lo scritto "HAARP-CLIMA-TERREMOTI" da un lettore che si firma G. M. Z. e che, a quanto abbiamo capito, è un ricercatore indipendente con particolari interesse nel campo della "Free Energy". E' un breve studio divulgativo a riguardo del possibile funzionamento della struttura H.A.A.R.P. e relative implicazioni. L'argomento è ovviamente complesso e le tesi qui sostenute sono particolari ma sostenute da riferimenti a studi ufficiali. Buona lettura.....
[Continua:]
HAARP- CLIMA- TERREMOTI

ANALISI PRELIMINARE
Oggigiorno HAARP è diventata la star assoluta di tutte le malefatte climatiche e dei terremoti. In ambito alternativo si afferma che dietro tali eventi c’è HAARP. Forse è vero o forse no, per capirci qualcosa non servono le ipotesi o le invettive ma una seria analisi di fattibilità cosa che al momento latita. Si afferma che Haarp con le radiofrequenze riscalda la ionosfera, questo in cambio cambia i modelli della circolazione del vapore acqueo con conseguenti eventi climatici anomali, la cosa è priva di senso e facilmente smentibile da parte di sostenitori di HAARP, se non si unisce alle affermazioni un meccanismo che renda conto di come è possibile che piccole antenne e piccole potenze (comparate all’energia contenuta nei fenomeni terrestri) riescano a influire in modo specifico su aree ben precise innescando fenomeni climatici di vaste proporzioni compreso terremoti, su quest’ultimo punto il buio è assoluto, solo ipotesi di complotto e basta. I sostenitori di haarp hanno gioco facile nell’affermare che si tratta di paranoie alternative, in quanto le antenne haarp essendo dipoli non possono mirare in modo specifico un settore del pianeta e indurre delle modificazioni climatiche, al massimo è possibile una interferenza locale, non oltre.
Quella che segue è una analisi di come e se, HAARP può fare tali cose. Anticipo che HAARP può veramente fare i cambiamenti climatici e indurre terremoti. Per capire come, occorre andare oltre le semplici affermazioni e prendere in considerazione il comportamento elettrico dei sistemi complessi quali la Terra, inserire nell’analisi fatti e anomalie elettriche poco note ma presenti e le più recenti scoperte in campo elettrico ambientale in particolare le ipotesi confermate della teoria dell’universo elettrico. Unendo tutte queste conoscenze ne esce un quadro complessivo in cui piccole interferenze elettriche sono realmente in grado di indurre grosse modificazioni. Haarp in definitiva secondo la mia analisi non è la causa diretta, ma il grilletto che innesca il rilascio di una enorme potenza accumulata altrove.
Innanzitutto occorre capire che la terra non è un corpo celeste neutro che si muove in uno spazio neutro, ma un corpo elettricamente carico che si muove in un ambiente elettrico, con il quale ha continui scambi di energia equilibratrice. La terra da un punto di vista elettrico è molte cose, un condensatore in perdita auto riparante, un motore omopolare, un generatore autonomo di cariche elettrice, un generatore di campi magnetici, un conduttore di cariche elettriche, un isolante, un semiconduttore e altro ancora. Haarp si inserisce in questi meccanismi esistenti dando la giusta energia e provocando in cambio grossi effetti. Come un semplice aquilone è in grado di fare scendere dall’alto l’enorme potenza di un fulmine così haarp può fare grosse modificazioni usando un’energia insignificante rispetto a quella che riesce a mettere in moto. Vediamo come. Prima a livello di clima poi a livello terremotale.
Innanzitutto occorre chiarire che tranne che in ambito locale o diffuso nel suo emisfero, ma senza alcuna mira specifica, haarp da solo è in grado di fare ben poco, questo perché i dipoli irradiano in tutte le direzioni o quasi disperdendo così la sua energia. Quello che raramente viene richiamato è che haarp non è un dispositivo singolo ma è inserito in un ambito sinergico più esteso. La base su cui si poggia haarp sono i satelliti, che sono la chiave per capire haarp. Per capire HAARP occorre capire la ionosfera il luogo in cui si celano tutti i misteri di HAARP.
LA IONOSFERA, definizione di wikipedia.
La ionosfera è quella fascia dell' atmosfera nella quale le radiazioni del Sole,e in misura molto minore i raggi cosmici provenienti dallo spazio, provocano la ionizzazione dei gas componenti. La ionosfera si estende fra i 60 e i 450 km di altitudine e dunque appartiene parzialmente sia alla mesosfera che alla termosfera. Può essere ulteriormente divisa in strati evidenziandone le diverse proprietà elettriche, dovute alle variazioni di composizione e dell'intensità di radiazione solare ricevuta.
La ionosfera è un gas ionizzato, cioè un plasma e risponde alle leggi dei plasmi, forma dei double layers, dei plasma sheet, luoghi in cui avvengono gli scambi elettrici, che possono e sono anche esistenti in ambito locale, questo è un punto importante da tenere presente per capire HAARP. Nel settembre 2006 la maggiore premessa dell’universo elettrico ha avuto conferma: Il tempo atmosferico è elettricamente connesso con la ionosfera. Dal momento che la corrente elettrica scorre sempre in un circuito, la corrente fluisce nel seguente modo: il sole è collegato alla Terra da quelle che vengono chiamate correnti Birkeland, Le correnti di provenienza solare o cosmica incontrano la Terra che è collegata alla ionosfera, la ionosfera è collegata alla magnetosfera, la quale è collegata al circuito elettrico solare. Il flusso è: spazio, terra, spazio, in questo flusso elettrico la Terra è vista come un carico e si comporta come un carico elettrico. L’intero clima è controllato in massima parte dall’elettricità di provenienza cosmica, il Sole oltre alle radiazioni luminose e termiche emette intensi flussi di particelle elettricamente cariche, ioni ed elettroni che raggiungono la Terra, il motore di tutto ovviamente è il Sole, tornado e uragani sono fenomeni elettrici, di recente questo ha avuto conferma dal rilevamento di intensi campi elettrici nei dust devil, cioè mini tornado. La terra può essere vista come un condensatore elettrico in cui la ionosfera è una piastra e la superficie terrestre l’altra piastra separati dall’atmosfera che è un isolante. Il condensatore terrestre è in perdita, tra le due piastre esiste un costante flusso di cariche elettriche, il potenziale elettrico relativo è di 100 volt al metro in condizioni non temporalesche, cioè tra i piedi e la testa di una persona ci sono quasi 200 volt. Anche questo fatto va tenuto in debita considerazione perché è la chiave per capire i terremoti indotti da HAARP.
Lo stesso vapore acqueo essendo composto da molecole polari, cioè con una debole carica elettrica, risponde ai campi elettrici, questa è la chiave per capire le modificazioni climatiche HAARP.

CLIMA E HAARP
Per interferire con il clima è indispensabile portare delle cariche elettriche a destinazione. Questo riscalda la ionosfera, cioè ne altera localmente la carica elettrica e la fa muovere in alto, tale movimento la allontana alle molecole di vapore acqueo sottostanti alterando di conseguenza il campo elettrico agente su tali molecole. Oltre a questo le onde radio di haarp possono essere fermate sul bersaglio alterando profondamente la carica elettrica locale della ionosfera. La conseguenza immediata è di alterare la carica elettrica che agisce sul clima locale con la risultanza di alterare il flusso delle correnti umide oppure di causare un blocco delle correnti a getto. Il modo migliore di interferire sul clima è di bloccare le correnti a getto che guidano il clima in un emisfero terrestre. I disastri registrati attualmente: caldo in Giappone, caldo e siccità in Russia, inondazioni in Pakistan, India, Europa, come è stato scoperto hanno tutti una causa comune, ( il blocco della corrente a getto“blocking events”). Il blocco di tale corrente ha come immediata conseguenza di congelare il clima nella situazione in cui si trova, con i suoi picchi. Tali picchi richiamano aria calda dal sud della corrente a getto verso nord, che richiamano aria fredda e bassa pressione dal nord. Normalmente tali sistemi si muovono costantemente ma non durante un “blocking events”. Il Pakistan è stato sommerso dall’acqua dal blocco della corrente a getto che si è sommata ai monsoni

Dal momento che la corrente a getto contiene grandi quantità di vapore acqueo cioè molecole polari e dirige la circolazione generale, alterando la carica elettrica soprastante (nella ionosfera) è possibile indurre un effetto di accelerazione, rallentamento, blocco. Il modo in cui questo viene fatto è facilmente comprensibile se si tiene conto che la ionosfera è conduttiva e con le radio onde è possibile e facilmente fattibile creare un sentiero maggiormente conduttivo, un sentiero del tutto simile ad un conduttore elettrico.
I satelliti dall’alto usando microonde direzionali, ionizzano l’area soprastante HAARP, in contemporanea tracciano un sentiero conduttivo da HAARP fino alle aree da manipolare, per fare questo bastano piccole potenze. Le radio onde di HAARP di frequenza ottimale, trovando sopra di se un’area conduttiva si dirigono in modo preferenziale verso questa area poi proseguono sul sentiero segnato portando fino a destinazione quasi l’intera potenza generata da HAARP che riscalda la ionosfera (aumenta la carica elettrica dei plasmi ionosferici) sia lungo il sentiero che nel luogo di arrivo. Al pari di tutti i campi elettrici interferisce con qualsiasi cosa sia elettricamente carico, in questo caso il vapore acqueo delle correnti a getto, oppure se il sentiero viene allargato o diffuso, interferisce con l’umidità presente al di sotto, dando in cambio un cambio di direzione delle correnti umide sottostanti, conoscendo a fondo la climatologia globale e locale (e di certo i militari hanno questa conoscenza), è possibile indurre modificazioni climatiche sia verso l’umido che verso il secco. Nel valutare questa mia ipotesi bisogna sempre tenere presente che i dipoli hanno un lobo di radiazione scarsamente direzionale, e se si usano riflessioni multiple come fanno i radioamatori è difficilissimo centrare un bersaglio. In ogni caso l’energia che lo raggiunge è scarsa e del tutto inutile per gli scopi di manipolazione.

da http://it.wikipedia.org/wiki/File:Sidelobes_en.png
Schema di radiazione di dipolo, ogni singola antenna dipolo di HAARP irradia secondo lo schema di figura.
I TERREMOTI.
La geologia afferma che i terremoti sono provocati dal movimento delle faglie, questa visione è totalmente errata e appartiene alla solita scienza d’èlite che vede in altre ipotesi un pericolo per la propria sopravvivenza, va ricordato che nelle scienze il metodo scientifico è stato sostituito dal metodo della maggioranza, se la maggioranza di quelli che contano, concorda su qualcosa o su una teoria, quel qualcosa diventa una verità biblica. Un noto scienziato ha detto: Quando una cosa è sbagliata non importa quante persone dicono che è giusta, quella cosa rimane comunque sbagliata. Un altro scienziato ha affermato: Questa è l’epoca più buia per la scienza. Per capire come HAARP induce i terremoti occorre capire come avvengono realmente i terremoti. La NASA e la European Geosciences Union hanno approvato l’ipotesi che i terremoti sono indotti da cambiamenti nel campo magnetico della geo-sfera di provenienza solare, in quale modo succede per tali organizzazioni rimane un mistero, ma non per altre scienze.
In Journal of Scientific Exploration, Vol. 17, No. 1, pp. 37–71, 2003 (di T. Freund, a professor in the Department of Physics, San Jose State University, and a senior researcher at NASA Ames Research Center) si afferma che I terremoti sono preceduti da tutta una serie di fenomeni rivelatori, testimoniati da millenni e che possono essere: crepitii delle rocce, bagliori, luminosità, rialzamenti del suolo, cambiamento del livello dei pozzi, nebbia al suolo, emissioni elettromagnetiche a bassa frequenza, luci sulle creste e sulle montagne, anomalie del campo magnetico fino al 0,5 del campo di dipolo terrestre, anomalie delle temperature di diversi gradi celsius su vaste aree, cambio della densità del plasma ionosferico, (la chiave per capire haarp) strani comportamenti degli animali. Tutto questo, tra i geologi genera confusione che non sanno produrre una risposta che spieghi tutti questi fenomeni, in quanto non esistono processi fisici responsabili di come correnti elettriche di sufficiente magnitudo vengono generati nelle rocce della crosta terrestre, questo solo perché non viene considerata una ipotesi alternativa in grado di spiegare tutti questi fenomeni.

I bagliori prima del terremoto si Sichuan
Freund con le sue scoperte ha fatto un eccellente lavoro nel rendere chiarezza in tutte queste fenomenologie. Le rocce quando sono sotto forte stress si comportano come dei semiconduttori di tipo P. L’emissione di ioni positivi agisce da nucleo di condensazione per la nebbia. Nonostante il potenziale di superficie è solo di 1-2 volt il campo elettrico associato raggiunge centinaia o migliaia di volt per centimetro del tutto sufficiente per causare delle scariche a corona o le luci associate ai terremoti, le quali sono formazioni erratiche di plasma oppure la ben conosciuta “glow discharge”, le emissioni infrarosse (termiche) sono dovute alla ricombinazione delle cariche di semiconduzione in superficie. Il comportamento animale è dovuto alla presenza di ioni positivi nell’aria. Freund si lamenta del fatto che i pari che compiono la revisione dei lavori scientifici rappresentano un ostacolo insormontabile alla pubblicazione dei dati che vanno contro le teorie accettate. Freund afferma che quando compresa la teoria dei (p-holes) è così semplice che è lascerà i geofisici sconcertati per il tempo perso in ipotesi errate. Questo non lascia stupiti in quanto gli astronomi e i geo scienziati si rifiutano di considerare che la terra è un corpo elettricamente carico che si muove in universo elettricamente carico, nonostante le prove schiaccianti a sostegno.
Il meccanismo dei terremoti.
La ionosfera forma il piatto di un condensatore, la superficie terrestre l’altro piatto. Il cambiamento di tensione (volt) in un piatto induce un movimento di cariche nell’altro piatto. Diversamente da un condensatore la Terra ha anche delle cariche elettriche distribuite al di sotto della crosta terrestre. Quando le rocce sotto stress diventano dei semiconduttori si presenta l’opportunità di una scarica disruptiva improvvisa, esattamente come avviene in tutti i semiconduttori, l’energia rilasciata può essere equivalente a quella di molte bombe atomiche. Tuttavia solo una piccola quantità di energia proviene dalle rocce sotto stress, la rimante proviene dall’energia elettrica immagazzinata all’interno della Terra. A guidare l’intero processo è il Sole in particolare le macchie solari (NASA). Va fatto notare che quando avviene una scarica disruptiva tra rocce sotto stress la grande energia associata frantuma le rocce e le fa sussultare con magnitudo che dipende dall’energia elettrica coinvolta.


HAARP E TERREMOTI
Chi ha dimestichezza con i fenomeni elettrici a questo punto ha già capito in quale modo haarp induce i terremoti. Il meccanismo è lo stesso descritto per cambiare il clima con differenze solo di frequenze e tipologia del sentiero tracciato dai satelliti sulla ionosfera, che in questo caso nel punto di arrivo sul bersaglio è stazionario, viene creato un punto circolare o di una certa grandezza e lunghezza che segue la faglia bersaglio. Il resto è elettricità applicata ai plasmi. La ionosfera sul bersaglio è molto carica di elettricità, cioè di cariche elettriche, questo pompa cariche elettriche sul terreno sottostante, terremoto certo e assicurato. Le rocce sotto pressione si comportano come un semiconduttore, all’inizio sono un isolante, poi iniziano a lasciare passare alcune cariche elettriche, questo fa da precursore alla scarica finale, al superamento di una certa soglia, quasi l’intera energia elettrica accumulata sulla faglia si scarica totalmente, il terremoto ha inizio. In seguito, il riequilibrio delle cariche sotterranee e della ionosfera induce ulteriori terremoti di magnitudo decrescente.
Oltre a questo la ionosfera si muove in su e giù. Nel movimento verso l’alto nel lato diurno acquisisce cariche elettriche di provenienza solare o cariche di provenienza cosmica nel lato notturno, nel movimento verso il basso pompa ulteriori cariche verso il basso, si innesca una oscillazione che può anche durare a lungo, questo movimento della ionosfera è stato registrato in concomitanza di terremoti quale che ne sia la causa.

NON SOLO IPOTESI



Herbig Haro tornado di plasma nello spazio.

Lunghezza 12 anni luce impossibile con i meccanismi di espulsione di materiale stellare proposta dagli astronomi, il gas nel vuoto non resta collimato ma si disperde. Normale fenomeno di glow discharge di intense correnti Birkeland nel plasma secondo gli elettrici

Transactions on Plasma Science" of the Institute of Electrical and Electronics Engineers, in December 2003.
Le due immagini in alto a sinistra si riferiscono ad una scarica elettrica nel plasma che da origine alle instabilità Perrat. Gli antichi, affermano gli elettrici, hanno visto sulle loro teste tali gigantesche formazioni di plasma e le hanno riprodotte sulla pietra. Per gli archeologi sono divinità o qualcosa in quella direzione. Le foto parlano da se.
Nella mia analisi non ho parlato di venti, evaporazione, termiche, ecc, ma esclusivamente di elettricità applicata al clima e terremoti, qualcuno legittimamente potrebbe dire che si tratta solo di una mera ipotesi buona quanto altre, però non si tratta di ipotesi ma di scienza provata oltre ogni ragionevole dubbio. L’attuale astronomia basata sulla gravitazione in ambito universo elettrico viene chiamata con disprezzo da Terra piatta e ne hanno motivo. La teoria dell’universo elettrico non viene proposta da alternativi folli ma da fisici del plasma e astronomi veri, compreso un defunto premio Nobel. In breve: la gravità è troppo debole per rendere conto dei fenomeni osservati, mentre l’elettricità avendo una magnitudo di 39 ordini di grandezza superiore rende conto di ogni fenomeno osservato, inoltre quasi tutto quello che i telescopi vedono nel cosmo può essere replicato in laboratorio. I fenomeni elettrici sono scalabili, cioè quello che succede in piccolo succede identico anche a scale maggiori. Non entro in spiegazioni, dico solo i capisaldi che sono: Il big bang mai avvenuto, espansione dell’universo fasulla,buchi neri, stelle di neutroni, materia oscura, energia oscura, conessioni magnetiche sono oggetti di fantasia che esistono solo nelle teste degli astronomi. Si sostiene con dati, misurazioni, repliche dei fenomeni in laboratorio che: le stelle non sono macchine termonucleari ma palle di fulmini, le comete non sono palle di neve ma normali asteroidi, i crateri di impatto non esistono ma sono stati scavati da scariche elettriche cosmiche tra la terra e l’oggetto in avvicinamento che viene disgregato nello spazio, le montagne in buona parte sono state sollevate da scariche elettriche, i fulmini non sono causati dalle nuvole temporalesche ma provengono dallo spazio, le nuvole fanno da interruttore, ecc.
100 anni fa Birkeland studiando le aurore polari ha capito che si tratta di fenomeni elettrici ed ha congegnato un esperimento chiamato ”terrella”, nel quale in una sfera inserita in un contenitore contenente plasma, si ricreano tutti i fenomeni osservati sul sistema solare, macchie, flare, eruzioni, aurore polari, anelli di Saturno, ecc. Inutile dire che la sua ipotesi supportata da misurazioni sul campo e da esperimenti replicativi in laboratorio, per molti decenni è stata rigettata, solo con l’avvento dei satelliti gli astronomi hanno riconosciuto l’ipotesi di Birkeland, in suo onore le gigantesche correnti che nello spazio scorrono nei plasmi sono chiamate correnti Birkeland.
L’astronomia afferma che l’universo si sta espandendo e che la misura del “red shift” indica la velocità di allontanamento delle galassie, i quasar sono galassie ai confini dell’universo e le vediamo come erano all’inizio dei tempi. Gli elettrici affermano che è falso. Il red shift indica non la velocità ma l’età di un oggetto cosmico. Halton Arp, viene chiamato in ambito universo elettrico il nuovo Galileo. Con fotografie a decine, ha provato la falsità delle affermazioni precedenti.

Nelle foto di Arp e di numerosi altri, i quasar che dovrebbero essere distanti miliardi di anni luce sono legati da ponti di materia a galassie assai meno distanti e anche vicino a noi (in termini galattici), di conseguenza i quasar sono formazioni di plasma espulse dal centro galattico. Inutile dire che l’astronomia dei premi, dei Nobel, delle carriere, dei finanziamenti, non ha nemmeno preso in considerazione tali foto, bisogna capirli le foto sono estremamente disturbanti molto meglio girare la testa altrove. Per chi ha dubbi può andare sul sito leader dell’universo elettrico, cliccando su: TPOD Archive oppure su Subject Index, si accede al set fotografico con spiegazioni. Dal sito si può accedere a vari altri siti che spiegano la tematica a fondo ma in modo comprensibile, attraverso i link è possibile accedere ai lavori pubblicati e ricerche varie compreso l’esperimento Terrella.
www.thunderbolts.info
G. M. Z.
Free Energy Researcher


Pubblicato da PEPE RAMONE
Permalink

mercoledì 7 luglio 2010

La precisione dell'airnav

Riassunto delle puntate precedenti:

Straker è convinto di aver rilevato tramite l'airnav un aereo con scia: stando al transponder, questo aereo volerebbe a 4675 piedi. 

Tanto per cambiare, il ragionamento non sta in piedi. Innanzitutto, che senso ha che un'organizzazione capace di sterminare milioni di persone di nascosto si faccia sgamare segnando la quota vera col transponder di bordo, che si può spegnere con un interruttore? 
È stato altresì verificato che il codice identificativo indicato appartiene alla Brussels Airways, che guardacaso ha un volo che dovrebbe atterrare a Nizza di lì a pochi minuti. Quindi si tratta di un volo basso in fase di atterraggio, mentre Straker ha ripreso un aereo che non c'entra nulla, molto più alto e con scia.
Quando poi qualcuno gli fa notare che le coordinate indicate segnano un punto sul mare e non Sanremo, il Nostro parte con la sua solita scalata di 7° grado su specchi insaponati. A suo dire, Airnav non fornirebbe le coordinate esatte. Le quote sì, ma le coordinate no. Orsovolante ha già scritto qualcosa al riguardo, ma volevo mostrarvi le mie scoperte relative alla precisione del sistema ADS-B.



Questa è una schermata di un SBS-1, zoomata sull'aeroporto di Ronchi dei Legionari. Quello che vedete è il volo Ryanair Stanton-Ronchi appena atterrato. Notate come indichi 0 ft di quota e 153 kts di velocità: ha appena toccato la pista. E guardacaso la traccia è perfettamente sovrapposta al segno della pista dell'aeroporto. 

 Errore di cinque km? Avvertitemi quando vedete un 737 nei campi di grano bisiacchi... 

 FAIL!

venerdì 11 giugno 2010

Nasce Query On Line!


Si completa oggi la nuova rivista del CICAP: nasce Queryonline.it! 
Dopo l'uscita, un mese fa, del primo numero di "Query", il nuovo periodico del CICAP, prende oggi il via il suo complemento naturale:Queryonline.it. «Poiché la rivista esce ogni tre mesi» dice Beatrice Mautino, curatrice di Queryonline.it, «ci sembrava importante aprire un canale che potesse rappresentare sia un osservatorio aggiornato sulle notizie che da sempre interessano il CICAP, sia un punto di riferimento e ritrovo quotidiano per tutti coloro che seguono l'attività del Comitato e non possono accontentarsi di seguirci solo sulla rivista». 

In questi ultimi anni i blog della famiglia del CICAP e dei suoi molti amici sono diventati sempre più delle vere e proprie fonti di informazione critica sui fenomeni misteriosi e sulle pseudoscienze. L'obiettivo che Queryonline.it si pone è quello di aggregare queste punti di riferimento contribuendo a consolidare una rete che si è formata nel tempo e che si sta allargando sempre più. 

Queryonline.it è strutturata come una webmagazine, con una serie di argomenti principali in evidenza, divisi per rubriche e continuamente aggiornati, e poi spazio a interviste video, alle discussioni con i lettori e ai blog personali dei collaboratori di Query. 

Come per la versione cartacea, dunque, anche Queryonline.it fa divulgazione scientifica con un taglio diverso dal solito: invece di partire dal racconto di ciò che si conosce in un certo ambito scientifico, punta sull'indagine scientifica dei misteri, veri o falsi che siano. 

Veniteci a trovare su www.queryonline.it: vi aspettiamo!

martedì 25 maggio 2010

Straker... accetti la sfida?!?!?!?!

Perdincibacco!
Sono svariati mesi (tanti) che ho aperto questo blog lanciandoti una sfida. Era il 4 Dicembre 2008.

Non hai MAI risposto, non hai MAI accettato un confronto LEALE e PACIFICO per discutere dei FATTI.

Ma adesso, cosa mi capita di leggere?

Straker ha detto...
Ho scritto agli infami, chiedendo un confornto pubblico. Vi assumete la responsabilità di ciò che scrivete? Avete, di grazia, il coraggio di tentare di confutare anziché diffamare la gente che vi sta giustamente sputtanando? La verità è che non avete argomenti. Siete solo dei venduti senza palle. Un confronto con uno di voi sarebbe l'ideale, così da potervi sbattere in faccia la verità e cioè che state mentendo a tutti e che non avete lo straccio di una prova. Ma mai lo accetterete, perché sapete di essere solo dei bugiardi. Rosario Marcianò Comitato nazionale Tanker Enemy

Ma Rosariuccio carissimo, ma quando vuoi! Non vedo l'ora!!!! 
E come me sono sicuro che non la vedono anche Paolo Attivissimo, Simone Angione, Orsovolante, e tutti quelle persone ed enti (come l'Arma dei Carabinieri) che continui imperterrito a DIFFAMARE.

Ma tanto, sicuro che ti tirerai indietro, con l'agilità da anguilla che ti contraddistingue....

mercoledì 12 maggio 2010

Schizzi di merda. Ma si tratta di Straker e non di Piero Manzoni

Ripubblico per portare il mio cent di visibilità a questo post del grande Orso.

Scusate la crudezza del titolo.
Ma non trovo altro modo di descrivere il comportamento di straker che, cominciando a trovarsi stretto al muro a causa, ci tengo a dirlo e a sottolinearlo, solo della sua abitudine di insultare chiunque non sposi le sue idee, non trova modo migliore di difendersi di quello di gettare merda attorno a se. Poco importa se poi la cosa colpisce persone estranee a qualunque vicenda.
E' tipico di certi personaggi, incapaci di vantare conquiste personali, tentare di apparire migliori sporcando coloro che li criticano, o che semplicemente rischiano di venir usati come esempio e pietra di paragone che indica il loro fallimento.
Così succede ad esempio, che un misero professorucolo di provincia come zret, (misero di animo, ho in genere molta stima per coloro che decidono d'insegnare per passione, ovunque insegnino e qualunque sia la loro fama) si permette di gettare palate di escrementi su uno scrittore quale Umberto Eco. Oppure accade che, molto meschinamente, straker, vada avanti mesi ad insultare una persona del tutto estranea alle vicende. Non solo a quelle ascrittegli, ma anche più in generale del tutto estranea alla discussione (se ancora la si può definire così, visto il tipo di scontro in cui, proprio straker, l’ha trascinata).
Come faccio a sostenere che questa persona è estranea?
Semplice, a causa di varie vicende posso dire di conoscere la vera identità di Wasp e di Leoniero e quindi posso dire con sicurezza che la persona, che da ormai troppo tempo viene pesantemente insultata da straker ed accusata dei crimini più fantasiosi non è Wasp.
Credo tra l'altro che ormai qualche dubbio debba averlo anche straker.

Ma perché allora continua con gli insulti e le accuse?

Semplicemente perché più sporcizia getta in giro, meno si vedono le sue colpe.
La verità è molto più semplice di come la voglia far apparire straker e una volta analizzata mette in luce tutto lo squallore e la meschinità che si nasconde dietro a certi personaggi.

Prendiamo proprio la vicenda youtube. Straker ha postato numerosi filmati che violavano i termini di servizio.
Come li violavano?
-Violazione del copyright. Utilizzando diversi minuti di riprese video della RAI.
-Violazioni della privacy. Utilizzando spesso i commenti dei filmati stessi per diffondere dati privati.
- Diffamazione. Accostando nomi e cognomi a fantasiose accuse di collaborazione in sterminio di massa con la collusione della magistratura e dei servizi segreti.

A questo punto qualcuno dei diffamati fa la cosa più semplice, compila l'apposito modulo on line, messo a disposizione degli utenti e denuncia la diffamazione.
Youtube verifica e non potendo far altro, perché la diffamazione c'è davvero, rimuove i filmati.
La reazione di straker qual'è?
Da gradasso abituato a pensare poco. Ripubblica il filmato che viene nuovamente segnalato e rimosso.
A questo punto Youtube ammonisce straker che se continua così gli chiudono il canale.

Naturalmente straker inizia ad urlare "alla censura". Arruola un po' di amici su YouTube e fa spammare il filmato su canali creati alla bisogna.
In più, per evitare che a qualche seguace venga il dubbio che forse la misura nelle false accuse sia stata superata, alza il tiro e comincia ad accusare tutti e di più.

Prima dice di essere certo che dietro la rimozione del video c'è la giornalista RAI Gabanelli, poi se la prende con Paolo Attivissimo ed infine con la persona che lui ritiene essere Wasp.

Oggi, con un commento ripreso 2 volte, Straker si è lanciato in un attacco durissimo e diffamatorio nei confronti di questa persona.
Attacco ancor più vigliacco perché la persona che viene diffamata, non seguendo le diatribe sul web, non può nemmeno difendersi direttamente. Bene, io credo che ormai anche straker debba aver capito che Wasp non è la persona che lui continua ad accusare. Se così non è allora devo desumere che il suo QI è davvero a livelli prossimi allo zero.
Perché allora continua ad attaccarlo? Semplice. Perché è un vigliacco e scatena il suo attacco sul web verso una persona che forse nemmeno può leggere questi commenti.
Schizza merda attorno perché tutto sembri sporco e così non si vedano i suoi peccati.

Caro straker, io so chi è Wasp e lo posso dire anche davanti ai magistrati. Sei così sicuro di poter fare la stessa cosa?


Nota finale: anche io so chi sono Wasp e Leoniero, e sono diponibile a testimoniare di fronte ai magistrati in qualsiasi momento.
Inoltre, visto che pare io sia stato 'segnalato' alla Polizia,  comunico che ho da tempo passato tutte le informazioni al mio avvocato, il quale (finito di ridere), si è messo ad aspettare il momento giusto per... :-)))

martedì 9 marzo 2010

Allora, le analisi?

L'ottimo Simone Angioni ha pubblicato un interessante e dettagliato post sulle analisi di scie di condensa (si, di condensa. Quelle chimiche, tossiche e pericolose esistono solo nella mente bacata di alcuni... e sappiamo di chi parlo, vero?).

Allora? Qualche attivista vuole cimentarsi e tentare di smontare le solide argomentazioni di Simone?
No???? Che strano.... buoni a parlare, a sparare stupidaggini, e scrivere fesserie su blog e social networks, ma darsi da fare per dimostrare le proprie idee mai...

Probabilmente sanno di dire fesserie, ed e' meglio arrampicarsi sugli specchi ed evitare il confronto con la verita' (che come dice la canzone, fa male....)

domenica 21 febbraio 2010

Chi gli ha fornito l'indirizzo di casa?

Ringrazio per avermi concesso lo status di autore in questo blog iniziando con questo post....

Il comandante, piagnucolando, si lamenta di aver ricevuto visite inaspettate da parte di gente che in alcun modo potrebbe conoscere il suo indirizzo di casa.
I suoi amici se lo chiedono, non si danno pace: "chi ha fornito l'indirizzo?":

Post originale a questo link.
(freeze: http://backupurl.com/wkhcu6 )

Ovviamente la risposta del nostro è che "tutti i disinformatori operanti sulla Rete condividono informazioni private che nessuno può reperire su Internet".

Ma sarà vero? Cosa dicono le "Pagine Mail", una sorta di "Pagine Gialle"? Lo trovate a questo link.
Per sicurezza, meglio farne un freeze, prima che a qualcuno venga il prurito di nascondere le prove della propria malafede.

Fast Service Informatica: chi è? Ecco chi è, con nome e cognome.
Anche qui, meglio fare un freeze.

Difficile, vero?

domenica 14 febbraio 2010

40 anni di Luna

Ufo, pace, amore e fantasia

L'ufologia (che nulla ha a che vedere con la vera ricerca di forme di vita extraterrestre) è al giorno d'oggi l'ultima frontiera del misticismo di chi cerca altrove un senso alla propria esistenza.

Tali ufologi hanno solitamente un modo di fare molto new age, predicando pace e amore e fratellanza universale, luce e illuminazione dell'anima, crescita dello spirito e sentire superiore e così via dicendo.

Cosa succede però quando una voce critica mette a nudo i falsi e quindi la malafede di chi fabbrica prove per presentarle in giro come testimonianze dell'esistenza di tali UFO?

Antonio Urzi di Cinsello Balsamo è uno dei più conosciuti "contattisti", nonché produttore di decine di video su Youtube dove presenta cose tipo bottoncini appesi a un filo, sacchetti di plastica e palloncini svolazzanti come fossero UFO che passano sopra il suo terrazzino per salutarlo. Il blogger ilpeyote ha messo a nudo tutto questo, e l'ufologo tutto pace-e-amore-universali mette questo commento sul canale Youtube de ilpeyote (conosciuto anche con nick "CanarinoMannar0"):

Dice: "Tre settimane circa, e so dove abiti". Tecnicamente si chiama minaccia e potete trovarla sul canale Youtube de ilpeyote. Per evitare che la cosa passi inosservata per una eventuale cancellazione da parte di Urzi di quel commento, qualcuno ha fatto il freeze della pagina e me l'ha inviato via mail, eccolo:

http://www.freezepage.com/1266111879GIOTBQHGKV

Che dire Urzi... Pace, amore e fratellanza anche a te. Se succede qualcosa a ilpeyote verremo a chiedertene conto.

sabato 13 febbraio 2010

Guarda come si fa!

Caro Straker,
in questo post l'ottimo Simone Angioni ti porta tanti bei dati interessanti sulla composizione delle 'scie chimiche tossiche' (™ by Rorro).

Roba seria, documentata, verificabile.

Proprio come le 'prove' che tu ed i tuoi accoliti presentate alle conferenze, come a Viterbo, vero?

Lo stesso spessore, lo stesso metodo....

Guarda che puoi anche provarci tu a fare qualcosa di serio... per esempio smetterla di diffamare chi ti dimostra le tue pecche scientifiche, o piantarla di violare la privacy di chi non c'entra nulla....

Buona serata... avrai da leggere un po di posta adesso che sei tornato...

venerdì 5 febbraio 2010

Anche Cameron!

Caro Straker,
sai che anche Cameron, il regista di Avatar, deve essere inserito nella rete degli occultatori?

E' si, perchè nel film, come anche nel videogioco, ci sono diverse scene dove i velivoli lasciano vistose scie di condensa, pardon, scie chimiche tossiche...

Allora, aggiorni la lista?

Buona giornata..

mercoledì 3 febbraio 2010

Forse qualcuno...

... inizia a rendersi conto di averla fatta fuori dal vasino? Navigando navigando, forse alla fine ci si rende conto di aver toppato...

martedì 2 febbraio 2010

Come????

Ma... caro comandante.... TU parli di 'raffazzonati fotomontaggi' riferendoti a foto fatte da altri??? (***)

Proprio TU che del tarocco di quarta categoria hai fatto un'arte, come il buon Mickail Lanart-Hastur ti ricorda quotidianamente?

Queste accuse da parte tua sono ridicole... come quando hai cercato di attribuire a 'photoshop' le fantastiche foto del Peyote.

Piuttosto, in questo blog continuiamo ad attendere le fantomatiche PROVE a supporto delle tue allucinate accuse, prove che MAI sono arrivate e che sicuramente MAI arriveranno....

(***) Nel caso specifico, collegando WASP a gente che non c'entra. Spero tanto che ti arrivi quello che ti deve arrivare, una DENUNCIA per diffamazione. E magari dell'altro, tanto, ravanando nei tuoi blog, i reati escono a coppie di due, di tre ed anche di quattro....

domenica 31 gennaio 2010

Io il permesso a Mikhail Lanart-Hastur non lo ho chiesto...

... ma sono sicuro che non si offendera'....

Sterker lo sai che manipolare le interviste per far dire a una persona il contrario di quanto ha detto veramente è falsificare le prove?
lo sai che postare un articolo taroccato del Daily Mail è falsificare le prove?
Lo sai che presentare delle foto di un test di stabilità di un aereo come fusti di sostanze tossiche è falsificare le prove?
Lo sai che inventarsi una laurea è falsificare le prove?
Lo sai che Ricorrere a un video falsificato è falsificare le prove?
lo sai che taroccare le fatture (prima versione, seconda versione, terza versione) è un altro esempio di falsificazione di prove?
Lo sai che taroccare la fattura per far risultare di aver comprato il modello 4000 di telemetro, mentre si è ordinato e comprato il modello 2500 che costa circa la metà oltre a falsificare le prove è truffare le persone che ti hanno dato i soldi?
Lo sai che prendere un video pre telemetro per taroccarlo e fare un falso video con telemetro è falsificare le prove?
Lo sai che se anche cancelli i video originali, le prove rimangono lo stesso in linea? Ad esempio su Non lo sapevo o su perle complottiste oppure su vimeo ne I Boeing gemelli o Straker in «Come ti riciclo il video»

venerdì 29 gennaio 2010

In costruzione... dai, manca poco...



Cosa? Se è in costruzione significa che non si può dire.... ma non preoccupatevi, che il rumore si sentirà.

Al momento se ne occupa Maria..... che dovrebbe essere quasi arrivata alla porta....

Ma qualcuno non ha ancora capito.... ed alza la cresta....

martedì 26 gennaio 2010

Memento


Come co-co-co autore del blog propongo un post di silenzio.

Perché il Ricordo ha bisogno di tutti noi.

E perché i deliri di "quelli là", certamente, domani spaleranno nuovo fango sulle tombe.

mercoledì 20 gennaio 2010

PC Windows vs MAC

Si, lo so, questo post non c'entra con lo scopo del blog, ma da qualche parte volevo scriverlo...

Sappiamo tutti della lunga 'guerra' in corso tra PCcisti e MACchisti. Ho avuto modo di parlarne con un amico, che lavora in campo informatico da solo 20 anni.

E' vero che alle origini Apple ha aperto una strada, con soluzioni innovative ed all'avanguardia. Ma oggi esiste ancora un vantaggio di Mac su PC?

L'hardware MAC è superiore.

Direi di no, visto che i MAC da qualche tempo usano la stessa componentistica usata dai PC, ma che viene venduta a prezzi almeno doppi.

Inoltre in un MAC possono andare solo ed esclusivamente i pezzi approvati e certificati, altrimenti il sistema non li riconosce. Per PC la disponibilità è decisamente più ampia.

Altra differenza sono i prezzi. Un alimentatore per MAC costa oltre 200 euri, contro i 60 - 80 di un buon alimentatore PC.

Da segnalare che Apple NON supporta la distribuzione di ricambi per modelli vecchi di 5 anni. Ovvero, se hai un Mac modello 2005 e ti si fulmina il suddetto alimentatore, butta pure via tutto....

Si, ma se vuoi fare grafica, devi avere un MAC!

Vero un tempo. Ma la grafica non la fa la macchina, la fanno i programmi che ci girano. E quelli sono gli stessi, che sia PC o MAC

Il sistema operativo Apple è molto più stabile e sicuro.

Forse (o probabilmente) è vero. E' il vantaggio di usare un hardware dedicato e certificato, quindi puoi disegnare driver e quant'altro solo per quello specifico pezzo, senza bisogno di dare compatibilità alle decine di migliaia di pezzi diversi compatibili con un PC assemblato e Windows.

Sulla sicurezza, oltre che una struttura per certi aspetti forse migliore di Windows, entra probabilmente in gioco anche il fatto che di PC Windows ce ne sono MOOOOLTI di più, ed uno scassamaroni di hacker si indirizzerà a Windows piuttosto che a MAC. Da non sottovalutare il fatto che l'utente MAC in generale è più attento dell'utente Windows, e questo fa tanto....

Le macchine di Apple sono molto belle.

Questo è indiscutibile. Materiali e design di MAC sono superiori alla maggior parte dei PC.

Prezzi???

La differenza di prezzo tra PC Windows e MAC è notevole. Il notebook Apple più economico va sui 1000 euro, contro il 400 di un PC. Non sono sicuro che sia del tutto giustificata.

Lascio ai lettori commenti e conclusioni.

Da parte mia ritengo che se uno non vuole arricchire Bill Gates, non vedo motivi tecnici che giustifichino l'arricchimento di Steve Jobs (che i suoi soldini li fa comunque con IPod e simili...).

La soluzione migliore sarebbe assemblarsi un PC e caricarci LINUX....

venerdì 1 gennaio 2010

Non ci siamo....

Caro Straker,
è inutile che ti arrampichi sui vetri (cosa che peraltro fai con estrema perizia).

Sei tu quello che ha deciso di pubblicare un 'bilancio' (lo hai chiamatu tu così, non io!), ed un bilancio è soggetto ad alcune regole. Qualche indicazione te la posso dare, e sono sicuro che altri - un ragioniere al primo anno per esempio - potranno darti informazioni più dettagliate. Puoi anche prendere spunto dai bilanci pubblicati per esempio dai giornali,o uno dei tanti disponibili on line. Per esempio, qui e qui.

Te la faccio semplice: da una parte metti le ENTRATE (ovvero i soldini che hai preso a nome e/o per conto del comitato), dall'altra metti le USCITE (ovvero i soldini sprecato per le tue 'attività'). Se ci metti anche i totali entrate ed uscite, meglio, ma la somma la possiamo fare anche da soli....

Stai attento: le DONAZIONI, che siano generiche o destinate ad uno scopo specifico (chessò, dice nulla TELEMETRO?) sono da INCLUDERE - almeno nel caso che tu voglia veramente fare un 'bilancio' e non solo buttare delle cifre a scassauallera....

Riprova sarai più fortunato....

Tra parentesi.... sappiamo tutti che sei un grande esperto di foto e video malamente taroccati. Possibile che tu non ti renda conto che le foto pubblicate dal 'mittico' Peyote sono vere e non modificate????
Ti cito (quale onore, nevvero?):
E poi c'è ilpeyote, alias canarinomannar0, al secolo Roberto Galli, autore di un ennesimo falso/esca (quello dei piloti in cabina pilotaggio...), spacciato per vero dall'armata brancaleone al completo (compreso Paolo Attivissimo, ovviamente), ma frutto di un lavoraccio da quattro soldi realizzato con Photoshop elements, durato 20 minuti tra la prima e la quarta foto manipolata.

Patetico....